Piante annuali

Le piante annuali hanno un ciclo vegetativo di un anno, fioriscono producono frutti e muoiono. Le annuali si dividono in due categorie che fioriscono in periodi differenti: le primaverili che vanno seminate ad inizio primavera, fioriscono prima dell'estate morendo con l'arrivo delle basse temperature e le autunnali che si mettono a dimora a fine estate , vivono e fioriscono fino a fine inverno. Prima di piantare le piante annuali occorre preparare il terreno con una vanga o rastrello per sminuzzarlo, concimarlo e preparare delle piccole buche dove posizionare le piante, infine irrigare.

http://www.giardinaggiofacile.it/img/piante_annuali_tb.jpg

Piante annuali - Schede dettagliate

La petunia

è una pianta perenne di origini sud americane che ne nostro paese viene coltivata come pianta annuale non avendo molta resistenza al freddo. Ne esistono diverse varietà che si distinguono per il colore dei fiori e per il portamento, la più comune ha fiori a petali alterni bianchi e rosa. La petunia e una pianta ideale per vasi e fioriere, con tendenza calante dal bellissimo impatto visivo che fiorisce in esatte ed autunno.

Cure e manutenzione: La petunia si adatta a qualunque tipo di terreno, preferisce un’esposizione soleggiata, teme il freddo, concimare con preparati liquidi e annaffiare regolarmente ma senza eccessi.

 

Viola cornuta;

è una pianta annuale facile da coltivare , i suoi fiori possono essere bianchi, rossi o lilla, sono sorretti singolarmente da uno stelo e fioriscono da maggio a settembre a seconda della varietà, Dopo l’appassimento lo stelo può essere potato fino a 10 cm per stimolare una nuova fioritura.

Cure e manutenzione: La Viola Cornuta è l’ideale sia per vasi che per le aiuole in giardino, comunque in inverno vanno protette dal gelo. Le piante vanno collocate in zone ombreggiate al riparo dal sole nelle ore più calde, innaffiare con regolarità anche tutti i giorni per evitare che le la terra si secchi. La Viola Cornuta si riproduce sia per seme che dividendo in due o più esemplari una pianta adulta.

Le Belli

s preferiscono esposizioni in pieno sole o in semiombra e necessitano di n terreno fertile e ben drenato. Le varietà annuali vanno messe a dimora in primavera. Le varietà perenni tendono a essere invadenti in quanto si disseminano facilmente.

 

La Calendula va seminata in primavera, nei climi miti anche in autunno. Esige terreni leggeri e può essere posizionata sia in pieno sole sia in leggera ombra. Per stimolare e prolungare la fioritura, è utile asportare gli steli appassiti e sfioriti.

Le Felicia

sono piante sensibili al freddo che richiedono un temperatura minima di 5-7 gradi, pieno sole e terreno ben drenato. Inoltre, non sopportano l’umidità eccessiva, specie se la temperatura è bassa. Gli steli che hanno prodotto i fiori vanno rimossi, mentre i rami che tendono ad assottigliarsi troppo vanno recisi regolarmente. La moltiplicazione avviene per seme in primavera o per talea in estate o all’inizio dell’autunno.

 

Le Verbena

è originaria dell’America centro-meridionale, predilige le posizioni assolate o semi ombreggiate, produce fiori dalla primavera all’autunno inoltrato. I fiori formano fitte spighe a forma di ombrello di color bianco, blu e violetto a seconda della specie. Esistono varietà radicanti, erette e possono essere coltivate come fusti alti. La Verbena è una pianta perenne, che sopporta inverni non troppo rigidi e teme il gelo e viene coltivata come annuale.

 

Cure e manutenzione: La Verbena va esposta in posizioni soleggiate e al riparo dal vento, in estate innaffiare con regolarità ma senza eccessi nella quantità d’acqua, da metà luglio fertilizzare ogni 10-15 giorni.Moltiplicazione

 

La riproduzione può esser fatta per semina in primavera spargendo i semi in delle cassette e coprendoli leggermente tenendoli a riparo a 20° C fino a quando i semi non germinano. In estate si può tentare la moltiplicazione per talea ma le nuove piante andranno messe al riparo per poter superare l’inverno ed essere piantate la primavera successiva.

Varietà di Verbena: Verbena bonariensis, per zone miti, terreno ben drenato, esposizione soleggiata, fiore blu-violetto. Verbena chamaedrifolia o peruviana: compatta, teme il freddo, terreno ben drenato, esposizione soleggiata, fiore rosso, fiorisce in estate fino ad ottobre.

 

Molti Aster sono piante di montagna tardive, che prediligono un terreno leggero, profondo, sostanzioso, fresco e ben drenato. Essendo piante rustiche, si adattano comunque anche a condizioni meno favorevoli: alcune specie, per esempio, crescono bene sulle dune e nei giardini vicino al mare, in presenza di condizioni ambientali particolari quali eccesso di salsedine, elevato irraggiamento e terreno povero, prediligono essere piantate in semiombra, preferibilmente in primavera o in ottobre, e non sopportano la siccità. Le annaffiature estive vanno eseguite la mattina presto, quando le temperature dell’acqua e del suolo non sono troppo differenti tra loro. Le varietà alte di Aster necessitano di tutori per sostenere gli steli fioriferi. Al termine della fioritura è necessario tagliare completamente tutti gli steli sfioriti.

Gli Aster possono essere moltiplicati per seme, ma visto che la maggio parte delle specie perenni non produce semi fertili, si preferisce operare per divisione, ogni due o tre anni.
Per ottenere nuovi soggetti per divisione è maglio utilizzare solo la parte più esterna del cespo. E’ utile, all’inizio della primavera, distribuire un fertilizzante organico come la cornunghia.

 

http://www.giardinaggiofacile.it/img/petunia.jpg

  

 

http://www.giardinaggiofacile.it/img/viola_cornuta.jpg

 

 

 

  

 

 

http://www.giardinaggiofacile.it/img/bellis.jpg

 

 

 

 

http://www.giardinaggiofacile.it/img/verbena.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

http://www.giardinaggiofacile.it/img/aster.jpg

 

Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!